Azzero è una zine fatta da studenti per studenti, una guida alla sopravvivenza in Bovisa slegata da dinamiche istituzionali e quindi libera di osare. Tra i contenuti interviste, tutorial, consigli e recensioni, oltre a merchandising, sito e workshop.

Il tutto realizzato unendo avanguardia stilistica e look povero.

La pubblicazione è formata da quattro mini-zine raccolte con una gaffa, il nastro telato usato nei set pubblicitari. Ogni sezione è un foglio ripiegato, stampato su carta usomano tipica delle pubblicazioni clandestine e pensato per creare un poster in formato A0 quando unito agli altri tre. La sezione Sgami propone shortcuts e guide DIY, mentre “In giro” racconta luoghi ed eventi da non perdere.

Per la sezione “Influenze” ho intervistato ex studenti del Politecnico che hanno sfondato nel mondo del lavoro, partendo dal loro immaginario e ottenendo consigli per il futuro, mentre con “In loco” ho esplorato le chicche seminascoste di una pausa pranzo in Bovisa. Ogni sezione ha il logo verniciato con lo spray, rendendo ogni copia legger- mente diversa e quindi unica.

Per dare vita al sito, azze.ro, abbiamo acquistato il dominio dalla Romania per poi concentrarci su uno spazio che aumentasse i contenuti della zine cartacea.

Ogni sezione presenta nuovi contenuti o li estende, portandoci nella mente del designer (con pagine circondate dai suoi lavori, ispirazioni e playlist), dando spunti con video tutorial, componendo un moodboard della Bovisa e portandoci ai luoghi consigliati sulla zine.

Nella campagna di guerrilla marketing abbiamo scelto di sabotare pubblicità e segnaletiche esistenti per renderle nostre, azzerando i contenuti con stickers applicabili a qualsiasi verbo, con rimando alla pagina Instagram.

Abbiamo poi creato due filtri instagram: uno con il nostro spray sul volto, l'altro posizionando il cappello dei salumieri in Piazza Bausan, preannunciando le nostre capsule collection.

Gruppo: Marco Gallo, Susanna Ingignoli, Sara Zanardi, Io.