1/3

Nel 2017 ho creato un format di serate trap in un bar sul lungomare pesarese. In dialetto Gim significa "andiamo", quindi ho giocato sul termine americanizzandolo (e ricordando vecchie serie), creando un logo che richiamasse i cartoni animati, il mondo televisivo e lo spirito giocoso.

Ho spinto sull'estetica anni '80 e proiettando dietro alla consolle i video musicali più corny dell'epoca, scegliendo quelli con colori più sgargianti e una marcata distanza di gusto dal giorno d'oggi.

 

I video che ho montato per pubblicizzare il tutto erano un insieme di questi videoclip e altre pubblicità in una sorta di lip-sync con tracce attuali, portando circa 300 persone a sera nella pista del bar.